L’ estate oramai non è poi così lontana, e fra poche settimane sarà già il momento di fare le scelte per il proprio outfit da spiaggia per questa nuova stagione, ed ampliare la propria collezione bikini.

Se vi piace quindi avere il giusto costume per ogni occasione, o semplicemente volete avere una scelta completa tra la gamma di vari modelli esistenti, non potete di certo perdervi questa lista, ci sono tutti! Quanti ne avete già? Qual’ è il vostro preferito? Li avete provati tutti?

Ma partiamo dall’ inizio, dal primo giorno in cui il mondo ha visto un bikini.

Era il 5 luglio 1946, Parigi, una sfilata di moda all’ aperto presso la piscina Molitor, quando sulla passerella debutta per la prima volta nella storia della moda il bikini.

Da quel momento l’ evoluzione di questo iconico capo d’ abbigliamento non si è più fermata, diventando spesso un simbolo oltre che l’ emblema per eccellenza della sensualità, regalandoci immagini classiche non solo per il mondo della moda, ma anche della tv e del cinema (basti pensare alla Principessa Leia in bikini ne “Il ritorno dello Jedi” o l’ intramontabile uscita dal mare di Ursula Andress in “007- Licenza di uccidere”).

In tutti questi anni le forme e le dimensioni delle collezioni bikini sono state continuamente riviste, modificate, reinventate, dando vita a tutti i modelli che vi stiamo per descrivere, e sono davvero tanti!

Il Bikini Classico

Il tipo più comune di bikini è un semplice mix: un due pezzi di serie con una semplice parte inferiore slip-on e un top simile ad un reggiseno. Anche se potrebbe essere uno dei bikini meno “rivelatori” in circolazione, a volte è più intrigante il mistero!

Lo String Bikini

Il bikini a laccio concede più all’ occhio rispetto ad un bikini classico. Si compone di due triangoli di tessuto; uno nella parte posteriore ed uno nella parte anteriore. Questo costume da bagno prende il nome dai lacci che permettono di legare le due parti sul fianco, caratteristica che permette anche una facile rimozione. Insomma è sempre meglio averne uno nella propria collezione bikini.

Il Bikini Tanga

A volte definito come un grosso pezzo di filo interdentale, il bikini tanga è un completo a due pezzi, con un top standard e uno slip a perizoma, ovvero un triangolo di tessuto nella parte anteriore e una striscia di tessuto che passa in mezzo al didietro.

Il Bikini Boy Short

Il bikini boy short unisce la praticità dei pantaloncini da “ragazzo” con la sensualità di un bikini. Spesso tra i preferiti delle donne proprio per la comodità che offre è stato anche definito, ovviamente in maniera scherzosa, “il più grande capo di abbigliamento che l’uomo conosca!”.

Il Bikini Sling

Questo particolare modello di bikini viene definito anche ” bikini bretella ” o “bikini fionda”. È diventato famoso a livello mondiale attraverso un testimonial davvero particolare: Sacha Baron Cohen! Si perché il bikini sling è praticamente diventato sinonimo di Borat il celebre film dell’ attore che lo indossa nella copertina. Ovviamente ad una ragazza sta molto meglio perché tratta di un “abito” a pezzo unico che si estende dal cavallo, fin sulle spalle per poi si ri-collegarsi nella parte posteriore.

Il Clip Bikini

L’ unica differenza tra questo modello è lo string bikini è che al posto dei lacci per unire i pezzi sui fianchi ci sono delle clip. Non è proprio un modello rivoluzionario ma per una collezione bikini a 360° non può mancare.

Pensate sia finita qui?….e invece no! Non mancate di leggere la seconda parte di questa guida definitiva a tutti i modelli di bikini che popolano le nostre spiagge di tutto il mondo.

Chissà che non vi assalga la voglia di avere una vostra personalissima collezione bikini da sfoggiare in ogni occasione…